CASTELLI DI SARRE E SARRIOD

CASTELLI DI SARRE E SARRIOD

  • Breve descrizione e peculiarità


Anche l'alta Valle d’Aosta è costellata di castelli medievali, alcuni dei quali miracolosamente ben conservati, che permettono di compiere un viaggio nel tempo fino ai secoli che, scopriremo, non furono così bui. In questa escursione vi accompagneremo alla scoperta dei castelli di Sarre e di Sarriod

  • Meeting point

Appuntamento con la guida all'uscita del casello autostradale di Aosta ovest/ Saint-Pierre.

  • Tempi

Mezza giornata

  • Costo

Mezza giornata con ritrovo nei pressi del castello €. 38 a persona minimo 4 pax.

3,50 euro ingresso castello di Sarre

2 euro ingresso castello di Sarriod



  • Programma

Inizieremo con il castello di Sarre che raggiungeremo a piedi per ammirarne l'esterno e la posizione panoramica. Di antica origine, Il castello di Sarre venne completamente trasformato nella seconda metà dell’Ottocento quando Re Vittorio Emanuele II lo acquistò per farne la base valdostana delle sue battute di caccia. Di particolare interesse è il “salone delle corna” decorato da migliaia di trofei di caccia di camosci e stambecchi. A partire dagli anni ’30 del secolo scorso, il castello ospitò i principi Umberto e Maria Josè e i loro figli durante le vacanze estive. L’attuale allestimento ricostruisce la sua funzione di residenza di caccia e, al piano superiore, quello di dimora estiva dei Reali.

Con un breve spostamento si raggiunge il castello di Sarriod de la Tour, ingiustamente poco frequentato. La struttura è complessa e interessante. Appartenuto a una delle più importanti famiglie nobili della regione, questo castello è stato più volte trasformato nel corso dei secoli, conservando elementi romanici accanto ad altri gotici, come nella cappella castrale dove si sovrappongono affreschi dal XII al XV secolo. Affascinante, in particolare, la “sala” delle teste con 171 mensole scolpite con figure fantastiche, grottesche, talvolta molto licenziose, realizzate attorno al 1430.